Admin Login

ACCORDO LIBERTA' SINDACALI 07/07/10

OGGETTO:   Accordo agibilità sindacali settore ABI 7 luglio 2010.
 
E' stato sottoscritto l’accordo per il rinnovo delle agibilità sindacali nel settore.
E' importante il risultato ottenuto per il positivo cambiamento che introduce con i nuovi criteri distributivi che regoleranno tutti gli istituti collegati alla normativa attinente le Liberta’ sindacali.
Un accordo che introduce quale criterio prevalente il rapporto tra rappresentatività e quantità di cedole distribuite.
L’incremento del nuovo sistema di distribuzione e di calcolo delle cedole ammonta a 25.766 ore (pari a + 6,91%) alla nostra organizzazione.
L’accordo quindi definisce i nuovi criteri, le quantità e le modalità di riparto delle cedole; rivede in parte la distribuzione dei distacchi di gruppo e la delegazione trattante coerentemente ai criteri di rappresentatività; regola le quantità massime di segnalazioni dei dirigenti sindacali per singola organizzazione in rapporto all’effettivo ricorso (attualmente la Fiba/Cisl ha 5.115 dirigenti sindacali segnalati e 1.807 fruitori; con il nuovo accordo i fruitori potranno essere 2.334); la partecipazione alle Assemblee già prevista da 5 a 7 dipendenti passa da 3 a 7 (tuttavia con garanzia di mantenimento del servizio).
Rivede inoltre la formulazione dell’art. 20 del CCNL 08/12/07 nelle previsioni relative alla modalità di definizione delle materie da demandare alla trattativa di livello di gruppo, introducendo il principio della maggioranza e superando il principio dell’unanimità.
Valorizza il ruolo sociale del Sindacalista attraverso il riconoscimento di un credito formativo certificato e conseguente inserimento nel percorso di sviluppo professionale e di carriera.
Ripristina il sistema di calcolo utile ai fini della costituzione delle rsa, considerando i lavoratori a part-time come lavoratori a tempo pieno.
Dall'esame della proposta unitaria, condivisa con le altre sigle sindacali,si evidenzia come la nostra organizzazione abbia ottenuto l’aumento di cedole richieste (proposta + 26.255 e ottenuto 25.766, quindi solo 489 ore in meno)
L’obiettivo di una ripartizione delle libertà sindacali in base a criteri più stringenti di rappresentatività è stato ottenuto; infatti la percentuale di cedole rispetto alla nostra base associativa passa dal 87,05% al 93,7% (manca solo il 6,3% per raggiungere la piena rappresentatività).
Il nuovo riparto ha determinato un risparmio per l’ABI di 13.025 ore (pari allo 0,71%), ma al contempo ha generato  un incremento di 72.638 per le 4 sigle più rappresentative (Fabi, Fiba, Fisac, Uilca) e un calo di 85.663 ore per le restanti sigle sindacali.
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X